MICHELE DI FALCO, CAPOGRUPPO UDC RISPONDE PER LE “ RIME” AI COLLEGHI DI PARTITO

Suscita in me grande stupore l’atteggiamento e la dichiarazione del vicesindaco Buonanno che si definisce “unico rappresentante ufficiale del partito”pur essendo a conoscenza della circostanza che è attualmente in atto per l’UDC il tesseramento che porterà questo partito, nel prossimo futuro, verso il Partito della Nazione.

Apprendo con sorpresa, afferma il capogruppo consiliare dell’UDC, Michele Di Falco, il comunicato stampa a nome della componente composta dai cons. Felaco ed Esposito Giuseppe e dal vicesindaco con delega alle attività produttive Buonanno. Nonostante ritenga che certe questioni debbano essere discusse nelle sedi istituzionali e non attraverso la stampa, reputo sia mio dovere politico chiarire alcuni punti.

Premesso che in un momento cosi importante per la politica quartese mi sarei aspettato dai colleghi di partito una maggiore sobrietà di comportamenti vista la situazione difficile in cui versa attualmente la nostra città, afflitta da tanti problemi che richiedono soluzione e che interessano la cittadinanza quartese sicuramente più di beghe personali.

Suscita in me grande stupore l’atteggiamento e la dichiarazione del vicesindaco Buonanno che si definisce “unico rappresentante ufficiale del partito”pur essendo a conoscenza della circostanza che è attualmente in atto per l’UDC il tesseramento che porterà questo partito, nel prossimo futuro, verso il Partito della Nazione.( A questo proposito, a margine di questo comunicato, vi è anche la nota dell’On. Iacolare che pregherei venisse letta con molta attenzione da tutti gli interessati.)

A tal proposito, il segretario nazionale, Lorenzo Cesa, a margine del meating di Todi del 21 maggio 2010, ha chiaramente dichiarato che le cariche del partito sono tutte azzerate e che per questo in ogni provincia si provvederà a creare un coordinamento per la gestione politica del territorio di competenza.

Nello specifico per la provincia di Napoli tale organo di coordinamento è stato creato ed è costituito da 5 membri i quali al termine della procedura di tesseramento provvederanno ad indicare i responsabili del partito a livello locale sino all’elezione dei nuovi segretari di partito. Appare quindi, incomprensibile l’atteggiamento di chi con forza vuole sottolineare la propria leadership nel partito assumendo falsamente che “le decisioni politiche restano soltanto al sig. Buonanno”. E’ sorprendente la totale mancanza di umiltà da parte di chi dovrebbe sapere benissimo che le decisioni politiche sono di competenza dei consiglieri, rappresentanti della volontà popolare espressa attraverso le elezioni, e non sicuramente del commissario cittadino, designato dalla segreteria provinciale per svolgere funzioni di coordinamento di partito. Per quanto attiene alla localizzazione dell’unica sede ufficiale del partito, voglio chiarire al  cons. Felaco che quello di Corso Italia è solo lo studio privato del sig. Buonanno, tant’è che nessuna insegna di partito è affissa all’esterno dei locali dello stesso (sempre se non è stata messa questa notte !!), mentre la sezione di via E. De Nicola è stata inaugurata ufficialmente il giorno 27 novembre 2010 con la partecipazione del On. Iacolare, nella qualità di vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania, il quale non è sicuramente così sprovveduto da presenziare all’inaugurazione di una sezione di partito sapendo che sul territorio ne esiste già un’altra. Chiariti questi aspetti voglio ribadire che avrei preferito non dover intervenire in questa sede, ma quando si mette in cattiva luce il partito che in questi anni mi ha visto impegnato tra le sue file, non mi posso sottrarre ad una replica, precisando però che questa questione è già sul tavolo dei rappresentanti provinciali. Auspicando che questa sia l’ultima di una serie di attacchi che non possono far altro che danneggiare il nostro movimento, continuo a coltivare la speranza che anche attraverso questi momenti possiamo trovare la serenità per riavviare un progetto politico comune.                                                       Verso il PARTITO DELLA NAZIONE                                                                                                                                                        COMUNICATO STAMPA                                                                                                                                                                                             Con riferimento all’articolo apparso sul sito quartocanaleweb nel quale si paventa una conflittualità tra i componenti del partito venutasi a determinare a seguito dell’apertura della sede del Circolo dell’Unione di Centro – verso il partito della Nazione, sita in Via De Nicola 55 a Quarto, non risulta né allo scrivente, né tantomeno al Partito, che nella città di Quarto fosse attiva e funzionale un’altra Sezione, perché, se così fosse, non si sarebbe rappresentata la necessità di aprirne un’altra.        Spiace che autorevoli esponenti dell’UDC di Quarto, che, tra l’altro, hanno voluto disertare l’inaugurazione di un  Circolo di partito, sollevino polemiche che non giovano né a chi le alimenta, né al partito e che anzi li pone in una posizione critica e conflittuale che sarà immediatamente affrontata e risolta nella sede opportuna.

On. Biagio Iacolare Vice Presidente del Consiglio Regionale

Top