CAPOGRUPPO DEL PD CERCA DI STEMPERARE LA POLEMICA FRA IL CONSIGLIERE CANGIANO ED IL SEGRETARIO DEL PD FILIPPO CELANO

«E’ stata una semplice incomprensione, un incidente di percorso di cui siamo dispiaciuti e di cui ci scusiamo con il consigliere comunale Franco Cangiano, ma adesso non è più il momento delle polemiche bensì del confronto sui reali problemi della nostra cittadina, per delineare la Quarto del futuro e questo è un pensiero condiviso con tutti i consiglieri comunali del gruppo Pd». Il capogruppo consiliare del Partito democratico di Quarto, Gennaro Esposito, getta acqua sul fuoco delle polemiche dopo le dichiarazioni al vetriolo del consigliere comunale di “Sinistra Unita Per Quarto”, Franco Cangiano, che aveva duramente attaccato il Pd quartese per l’assenza all’incontro pubblico organizzato dall’associazione politico-culturale “Per Quarto” in Aula consiliare dello scorso 26 ottobre alla presenza del presidente del Comitato per il Forum delle Culture 2013, Nicola Oddati. Adesso, però, il Partito democratico attraverso il capogruppo consiliare Gennaro Esposito stempera le polemiche, definendo l’assenza un incidente di percorso. «Le sorti future della nostra cittadina sono nelle nostre mani – aggiunge il capogruppo del Pd – In una città nella quale lo scenario deprimente che offre l’opposizione di centrodestra lo si può ben cogliere seguendo i lavori consiliari, la maggioranza di centrosinistra ha il dovere di garantire ai cittadini di Quarto il pieno sviluppo e la vivibilità». E  domani mattina alle 9 nuova riunione del Consiglio comunale, convocato dal presidente Leopoldo Carandente Tartaglia con ben 52 punti all’ordine del giorno. I primi due riguarderanno la proposta di modifica della delibera consiliare per l’adeguamento della convenzione tra il Comune di Quarto e la società Quarto Multiservizi spa, mentre saranno 46 i debiti fuori bilancio da approvare.

Top